Pubblicazioni

MA TU, DA CHE PARTE STAI?

E no -dicono- questo non è possibile. Se qualcuno esprime un'idea è perché sta o da una parte o da un'altra. Ormai, concludeva Galli della Loggia, sono ammessi soltanto i partigiani di una causa. A tutti gli altri tocca solo tacere.

SOCIAL NETWORKS E HATERS

L'assenza di interazioni fisiche, di contatto visivo, della tonalità della voce, fa cadere ogni tipo di censura. In più, il contesto sociale e politico sempre di più autorizza e amplifica l'espressione di forme di intolleranza verso tutte le minoranze.

SCHREBER E LE SUE MEMORIE, DAL TESTO DEL DELIRIO AL TESTO SCRITTO

Il proposito di Schreber è di testimoniare il suo rapporto privilegiato con la realtà divina. La sua opera darebbe ai saggi l'opportunità di ricercare la chiave di un'esperienza -la sua- decisamente eccezionale.

ELOGIO DEL VUOTO

Il vuoto, secondo Aristotele, suscita orrore, l'horror vacui, dal quale persino la natura rifugge tentando di riempire ogni spazio. Di tuttaltro avviso erano gli atomisti del VII secolo A.C. per i quali il vuoto era un elemento necessario; anzi, costituiva il principio per l'esistenza degli enti. Era proprio il vuoto ciò che consentiva il movimento degli atomi.

OGGETTO SGUARDO E OGGETTO SMARTPHONE

Cos'è che si nasconde dietro lo schermo dello smartphone, cos'è che supplisce? Davanti allo schermo si è innanzitutto guardati, si diventa lo spettacolo dello sguardo dell'Altro. Siamo, dice Lacan, degli essere guardati nello spettacolo del mondo.

CHI NE RISPONDE?

Il verbo rispondere, fra altre accezioni, allude al rendere conto delle proprie azioni. Per questo motivo, la frase scritta da Dante Alighieri nel De Vulgaris Eloquentia a proposito dell'origine della parola negli umani, "l'uomo parlò rispondendo" è particolarmente significativa.

L'INDECIDIBILITA' NEL NODO BORROMEO

La mia riflessione sarà incentrata sull'analisi della modalità di alcune donne di rapportarsi con l'impossibile. Per svolgere la mia analisi mi avallerò del concetto di indecidibilità.

JE SUIS CHARLIE JE NE SUIS PAS CHARLIE

Quando, nel 2006, alcuni islamici hanno accusato il giornale satirico Charlie Hebdo di essere blasfemo, il suo direttore, Stéphane Charbonnier, ha risposto avanzando una proposta; "perché non fate anche voi un giornale satirico contro di noi, i laici?

L'AMORE, IL DESIDERIO E IL GODIMENTO AI TEMPI DELLA COLLERA

La collera, dice Lacan, è un affetto che non è altro che questo; il Reale che arriva nel momento nel quale abbiamo fatto una bella tessitura simbolica, dove tutto va a gonfie vele. L'ordine, la legge, il nostro merito e il nostro volere.

UNA DONNA VIENE PICCHIATA. DISTURBI DELLA PERSONALITA'?

Quando si parla di violenza sulle donne, si fa riferimento allo stupro, allo stalking -atti persecutori e minacce da parte del ex-partner che non di rado culminano nell'omicidio- e più in generale alla violenza che avviene nell`ambito domestico da parte del partner.